Saggistica

Tutta un'altra storia

Tutta un'altra storia

€ 12,57 € 20,00 37%
Spedizione gratuita

Codice: 216963030287157

Editore: Macchione Editore

Categoria: Società - Politica - Comunicazione

Ean13: 9788865702604

Prefazione di Roberto Gervaso. Varese, 2015; ril., pp. 300, ill., cm 14x21.

AGGIUNGI AL CARRELLO

Solo uno disponibile

  • Autori: Spartà Gianni
  • Soggetti: Edilizia e Materiali
  • Anno: 2015
  • Dimensioni: 14x21 cm
  • Spessore: 20 cm
  • Peso: 1 Kg

Che nell'aria di una provincia solida, tranquilla, quasi svizzera ci fossero molecole capaci di favorire l'iniziativa industriale e commerciale, era noto da tempo. Scarpe, aerei, elicotteri, frigoriferi e macchine utensili: tutta roba pensata e fabbricata sull'asse Varese-Gallarate-Busto, grazie alla miscela virtuosa di genio imprenditoriale e aristocrazia operaia. Che un giorno le stesse atmosfere dessero ossigeno a costruttori di pensiero politico, non di beni materiali, non stava scritto. Invece per un ventennio le strade della provincia dei laghi sono state attraversate da auto con lampeggiante sulle quali viaggiavano ministri e grand commis... Nemmeno era pensabile che un territorio abitato da gente sobria, laboriosa, riservata, addirittura schiva, si scoprisse palcoscenico ideale per scorribande delle mafie trapiantate al Nord. Invece, dagli anni '70 in avanti, pericolosi individui hanno infiltrato la società di questo angolo opulento di Lombardia scegliendo bersagli da colpire con l'arma spietata dei sequestri di persona e col grimaldello vigliacco del racket fino a quando alle cosche non si è aperto l'orizzonte più vasto della criminalità economica... Quanti delitti orrendi, quanto male di vivere dove dominano la dolcezza dei paesaggi, la robustezza del tessuto economico, la vocazione al bene di cui sono testimonianza storie di straordinario altruismo e di non comune impianto solidaristico. Stragi familiari e satanismo, predicazione di odio e anestesia degli affetti hanno colpito anche la società sazia che in tante occasioni s'è scoperta disperata. Conclusione: non è vero che a Varese non accade mai nulla.

Attendi...