Narrativa e letteratura

Che cosa strana è il mondo

Che cosa strana è il mondo

€ 13,71 € 16,00 14%

Codice: 807562242236273

Editore: Barbès

Categoria: Narrativa e letteratura

Ean13: 9788862942386

Traduzione di Gurrieri T. Firenze, 2011; br., pp. 300, cm 14x21. (Intersections).

AGGIUNGI AL CARRELLO

Solo uno disponibile

  • Autori: D'Ormesson Jean
  • Soggetti: Cinema
  • Anno: 2011
  • Dimensioni: 14x21 cm
  • Spessore: 21 cm

Che cos'è la vita, da dove viene? L'esistenza ha un senso o è una parentesi tra due nulla? Soprattutto: perchè c'è qualcosa invece di niente? Sono le domande che l'uomo si pone dalla sua origine. Nel corso dei secoli canoni e tradizioni legati alla contemplazione della natura, con il contributo della scienza ma anche dell'arte, della filosofia, della spiritualità, hanno provato a rispondere. Con sguardi ed esiti inattesi. Ora, il nostro tempo corre un rischio: quello del riduzionismo e della tecnica come sola via per la spiegazione e l'approccio ai fenomeni, del pensiero unico nell'avvicinamento alla scena della natura. Dunque è come un'inattesa riapertura, un gesto di liberazione questo libro di Jean d'Ormesson. Scrittore e saggista, già direttore di "Le Figaro" e membro dell'Académie Française, al centro di un vero e proprio caso editoriale, Oltralpe, con questo volume. Un saggio che, con naturalezza, da Omero ad Einstein, dai Presocratici alla teoria dei quanti, dalla vita di Alcibiade alle teorie di Newton e Darwin, si presenta come una provocazione gentile, riprendendo un approccio olistico alla storia dell'uomo e del pensiero, senza tracciare confini netti. Oltre ogni steccato e preclusione, alla ricerca ancora di un sapere come tessuto misto; c'è una cultura della scienza da riguadagnare e da consegnare al grande pubblico senza il filtro dell'Accademia.

Attendi...