Narrativa e letteratura

Il lascito di Domenico Minetti

Il lascito di Domenico Minetti

€ 17,40 € 18,00 3%

Codice: 638653072344285

Editore: Ecra

Categoria: Gialli - Thriller - Horror

Ean13: 9788865581520

Traduzione di Franceschetti L. Roma, 2015; br., pp. 200. (Pocket).

AGGIUNGI AL CARRELLO

Solo uno disponibile

  • Autori: Gnedit Dietmar
  • Soggetti: Architettura e Arte Religiosa
  • Anno: 2015
  • Dimensioni: 17x24 cm
  • Spessore: 14 cm
  • Peso: 1 Kg

L'italiano Domenico Minetti fu un criminale di guerra? Fu un uomo innamorato? O una persona come qualunque altra? Nel campo di concentramento austro-ungarico di Wieselburg, negli anni della Prima Guerra mondiale, furono reclusi circa 51.000 prigionieri di diverse nazioni. L'amore e i dolori dell'italiano Domenico Minetti, a Wieselburg detenuto nel 1917, hanno avuto durevoli ripercussioni, fino ai nostri giorni, sulla vita della nipote Rosa. La quale deve ripercorrere il passato del nonno per riuscire a spiegare il presente. Che cosa ha vissuto Domenico in quegli anni, a Bassano Veneto, sui confini che separavano il Regno d'Italia e l'Impero d'Austria-Ungheria, nella follia della Grande Guerra? Sono ombre cupe, oppure è una luce viva che si irradia da quel passato? Un romanzo pieno di speranza che parla di tradimento, amicizia ed amore, sullo sfondo della Prima Guerra mondiale.

Attendi...