Federico Zandomeneghi. Impressionista veneziano

Federico Zandomeneghi. Impressionista veneziano

€ 10,00 € 35,00 72%
€ 4,00

Codice: 91424143786742

Editore: Mazzotta

Categoria: Pittura

Ean13: 9788820216733

Milano, Fondazione Antonio Mazzotta, 20 febbraio - 6 giugno 2004. Milano, 2004; ril., pp. 179, ill. b/n e col., cm 23x27.

  AGGIUNGI AL CARRELLO

Disponibile

  • Soggetti: Oreficeria (Argento, Gemme, Gioielli, Oro), Pittura e Disegno - Monografie, Saggi (Arte o Architettura)
  • Anno: 2004
  • Dimensioni: 23x27 cm
  • Spessore: 12 cm
  • Peso: 1 Kg

Federico Zandomeneghi (Venezia, 1841 - Parigi, 1917) fu l'unico pittore italiano a prendere parte attiva al movimento impressionista francese. Dopo un'iniziale formazione accademica e una parziale adesione all'esperienza dei macchiaioli, infatti, nel 1874 (l'anno della prima mostra degli impressionisti) Zandomeneghi si trasferì a Parigi, dove si avvicinò progressivamente alla nuova pittura, arrivando a stringere amicizia con Degas e, in seguito, con Toulouse-Lautrec: nel 1879 partecipò per la prima volta a un'esposizione di quadri impressionisti. Il suo stile vivace, ricco di dissonanze cromatiche, fonde la filosofia pittorica impressionista con alcuni aspetti della tradizione tonale veneziana, mentre i suoi soggetti, svincolati dalle rigide regole compositive accademiche, rivelano la freschezza e la spontaneità di fotografie istantanee. Celebri sono i suoi pastelli, stesi a filamenti di colore e caratterizzati da una sublime diffusione cromatica permeata da una sottile vena romantica

Potrebbero interessarti anche...
Attendi...