Quegli anni 50. Collezioni pubbliche e private a Trieste e Gorizia

Quegli anni 50. Collezioni pubbliche e private a Trieste e Gorizia

€ 23,00 € 29,00 21%
€ 4,00

Codice: 440951878785695

Editore: Comunicarte s.n.c

Categoria: Cataloghi e monografie

Ean13: 9788862870467

Trieste, Civico Museo Revoltella, 6 giugno - 9 novembre 2008. Gorizia, Sala Espositiva della Fondazione, Palazzo della Torre, 3 aprile - 12 luglio 2009. Trieste, 2009; br., pp. 240, ill. b/n e col., tavv. col., cm 22x27.

  AGGIUNGI AL CARRELLO

Solo un prodotto disponibile

  • Soggetti: Oreficeria (Argento, Gemme, Gioielli, Oro), Pittura, Scultura
  • Anno: 2009
  • Dimensioni: 22x27 cm
  • Spessore: 16 cm
  • Peso: 1 Kg

Un omaggio all'arte, che si propone al tempo stesso come occasione e strumento di attiva fruizione: da questa premessa si enuclea il progetto espositivo della mostra promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia. Un percorso di oltre un centinaio di opere, ideato per indagare e ritrovare con sguardo "attivo" la pittura degli anni '50 e molti dei suoi piu' autorevoli esponenti, opportunita' di riflessione sull'arte moderna in un confronto virtuale con il postmoderno. Una "mostra nella mostra", dunque, che richiama anche la rassegna d'arte italiana contemporanea ideata e realizzata a Trieste nel 1953, dall'Ateneo triestino e dalla soprintendenza, e riproposta lo scorso anno dall'Universita' degli Studi di Trieste. Da questo intreccio di corrispondenze emergeranno molte personalita' artistiche d'eccezione: da Luigi Spazzapan al Gruppo degli Otto, e naturalmente Afro, Antonio Corpora, Mattia Moreni, Giuseppe Santomaso ed Emilio Vedova, membri dello storico gruppo, e le altre espressioni artistiche di quel periodo, come, ad esempio: Felice Casorati, Antonio Donghi, Carlo Sbisa' e Mino Maccari, in un itinerario di materia e colore.

Potrebbero interessarti anche...
Attendi...