La quadreria di Agostino e Giovan Donato Correggio nel collezionismo veneziano del Seicento

La quadreria di Agostino e Giovan Donato Correggio nel collezionismo veneziano del Seicento

€ 20,53 € 23,30 11%
€ 2,90

Codice: 1527730475451

Editore: Forum

Categoria: Cataloghi e monografie

Ean13: 9788884200075

Udine, 2000; br., pp. 268, 21 tavv. b/n e col. num. n.t., cm 17x24. (Fonti e testi. Raccolta di archeologia e storia dell'arte. 5. Collana diretta da Stefania Mason).

  AGGIUNGI AL CARRELLO

Solo un prodotto disponibile

  • Autori: Borean Linda
  • Soggetti: Collezioni, Collezionismo (Bambole, Chiavi, Giocattoli), Oreficeria (Argento, Gemme, Gioielli, Oro), Pittura, Saggi (Arte o Architettura)
  • Anno: 2000
  • Dimensioni: 17x24 cm
  • Spessore: 18 cm
  • Peso: 1 Kg

Il volume ripercorre la vicenda collezionistica di una famiglia di facoltosi mercanti di origine bergamasca trapiantatisi nel Cinquecento a Venezia dove intrapresero, con successo, la scalata sociale con l'ottenimento del titolo nobiliare, coronato dall'acquisto di un palazzo sul Canal Grande che offrì lo spazio ideale per ospitare quella che divenne una delle maggiori raccolte d'arte esistenti nella città negli anni Sessanta del Seicento. Gli inventari della quadreria, pubblicati nel presente volume e indagati attraverso l'incrocio con le fonti contemporanee e tramite chiavi di lettura in cui si compenetrano i rapporti tra collezionismo, storiografia e commercio artistico, consentono non solo di ripercorrere la storia della raccolta, ma anche di ricostruire il ruolo di Agostino e Donato Correggio in qualità di collezionisti e mecenati.

Potrebbero interessarti anche...
Attendi...