Arte e architettura

Dai "cimeli" al computer. Mostra sulla storia e i "tesori" dell'Archivio di Stato di Firenze

Dai "cimeli" al computer. Mostra sulla storia e i "tesori" dell'Archivio di Stato di Firenze

€ 3,00 € 7,00 58%

Codice: 99992125372833

Editore: Polistampa

Categoria: Arte Libraria - Epistolari

Ean13: 9788883045134

Firenze, Archivio di Stato di Firenze, 30 novembre 2002 - 20 febbraio 2003. A cura di Silvia Baggio, Concetta Giamblanco, Marina Laguzzi e Piero Marchi. Coordinamento di Rosalia Manno Tolu. Firenze, 2002; br., pp. 82, 110 ill. b/n e col. num. n.t., cm 24x22.

Non disponibile

  • Soggetti: Arte Libraria (Carte, Mappe, Codici Miniati), Collezioni, Oreficeria (Argento, Gemme, Gioielli, Oro)
  • Anno: 2002
  • Dimensioni: 24x22 cm
  • Spessore: 6 cm

Nel 150° anniversario della fondazione dell'Archivio di Stato di Firenze, una mostra per offrire ai cittadini e agli studiosi di nove Stati europei (Italia, Francia, Spagna, Belgio, Repubblica Ceca, Austria, Germania, Olanda e Gran Bretagna) che parteciperanno al Convegno "Archivi e storia nell'Europa del XIX secolo, una presa di contatto immediata ed efficace con il patrimonio documentario conservato dall'Archivio di Stato di Firenze. La mostra "Dai cimeli al computer" è allestita negli spazi espositivi dell'Archivio e presenta la storia dell'istituto fiorentino e le fonti possedute. Sono esposti i cimeli più noti come il Libro del chiodo, che contiene, tra l'altro, le condanne al confino e, poi, alla pena capitale comminate a Dante Alighieri il 27 gennaio ed il 10 marzo 1302, e la riforma della legislazione penale, che il 30 novembre 1786, in adesione ai principi dell'illuminismo giuridico di Cesare Beccaria, abolì in Toscana la pena di morte e la tortura, per volontà del granduca Pietro Leopoldo d'Asburgo Lorena. In mostra anche le recenti acquisizioni, tra le quali 28 lettere scritte da vari mittenti a Cosimo dei Medici Pater Patriae, il celebre diario di Matilde Manzoni e l'archivio dell'architetto Leonardo Savioli.

Attendi...