Arte e architettura

Sulla tradizione indiretta dei testi medici greci. Atti del Seminario internazionale (Siena, 19-20 settembre 2008)

Sulla tradizione indiretta dei testi medici greci. Atti del Seminario internazionale (Siena, 19-20 settembre 2008)

€ 78,00

Codice: 923441968742894

Editore: Fabrizio Serra Editore

Categoria: Archeologia

Ean13: 9788862271387

A cura di Garofalo I., Lami A. e Roselli A. Certosa di Pontignano, Atti del II seminario internazionale di Siena, 19-20 settembre 2008. Pisa, 2009; br., pp. 248, ill., cm 18x25. (Biblioteca di "Galenos").

  AGGIUNGI AL CARRELLO

Solo uno disponibile

  • Soggetti: Arte Libraria (Carte, Mappe, Codici Miniati), Oreficeria (Argento, Gemme, Gioielli, Oro), Saggi e Studi sull'antichità
  • Anno: 2009
  • Dimensioni: 18x25 cm
  • Spessore: 17 cm
  • Peso: 1 Kg

Il secondo seminario senese sulla tradizione dei medici antichi (il primo aveva come tematica il Galenismo tardoantico), di cui si pubblicano ora gli atti, a distanza di un anno, mentre è in corso il terzo seminario, ha raccolto a Pontignano ancora una volta vecchi studiosi di testi medici dell'età tardoantica, medievale e rinascimentale, e giovani studiosi di questo campo, per la maggior parte membri del gruppo di ricerca La medicina greca: tradizione e influenza. Questo secondo seminario, nei vari interventi qui pubblicati, mira a indagare aspetti della tradizione indiretta dei testi medici greci, latini, arabi. Nicoletta Palmieri affronta il bilinguismo imperfetto delle traduzioni latine del VI sec.; Klaus-Dietrich Fischer ritrova in manoscritti latini citazioni nascoste di opere di medici greci, talvolta sconosciute; Franco Giorgianni studia l'importanza di Teofilo per la tradizione dell'ippocratico de natura pueri; Oliver Overwien analizza la tradizione araba del Giuramento ippocratico; Peter E. Pormann rintraccia ed esamina molte citazioni di medici greci nell'opera di al-Kaskari; Stefania Fortuna e Anna Maria Urso presentano un ampio lavoro su Burgundio traduttore di Galeno, arrivando alla sicura attribuzione al giudice pisano di alcune traduzioni adespote; Christina Savino studia l'ordine delle opere di Galeno nell'edizione di Giovanni Battista Rasario; Ivan Garofalo presenta un saggio d'edizione dei frammenti del commento di Galeno agli Umori, contenuti principalmente in Oribasio e in Razes, e disegna una storia del falso commento di Rasario; Amneris Roselli, infine, conclude l'opera con una discussione teorica sull'importanza della tradizione indiretta, esaminando tre recenti edizioni ed esponendo i criteri della propria futura edizione del commento di Galeno a Fratture. Sommario: Prefazione. Nicoletta Palmieri, L'Ippocrate latino tardoantico: qualche esempio di bilinguismo imperfetto; Klaus-Dietrich Fischer, De auxilio librorum latinorum in memoria scriptorum graecorum de medicina adhibendo; Franco Giorgianni, Tradizione e selezione del corpus hippocraticum nel de corporis humani fabrica di Teofilo; Oliver Overwien, Die Bedeutung der orientalischen Tradition für die antike Überlieferung des hippokratischen Eides; Peter E. Pormann, Al-Kaskari (10th cent.) and the quotations of classical authors. A philological study; Stefania Fortuna e Anna Maria Urso, Burgundio da Pisa traduttore di Galeno: nuovi contributi e prospettive. Con un'appendice di Paola Annese; Anna Maria leraci Bio, Galeno e lo ps. Alessandro di Afrodisia in due lyseis di Giovanni Argiropulo; Christina Savino, Dare ordine a Galeno. L'edizione di Giovanni Battista Rasario, (1562-1563); Ivan Garofalo, Il falso commento di Galeno al de humoribus e un saggio di edizione del vero; Amneris Roselli, Testi medici greci. Tradizione indiretta e pratiche editoriali. Indice dei manoscritti citati.

Attendi...