Arte e architettura

Il Primato del Disegno. I Disegni dei Grandi Maestri a Confronto con i Dipinti della Pinacoteca di Brera. Dai Primitivi a Modigliani

Il Primato del Disegno. I Disegni dei Grandi Maestri a Confronto con i Dipinti della Pinacoteca di Brera. Dai Primitivi a Modigliani

€ 37,00
Free

Codice: 845012997227384

Editore: Skira

Categoria: Altre Arti - Artigianato

Ean13: 9788857229072

Milano, Pinacoteca di Brera, 8 maggio - 19 luglio 2015. A cura di Sandrina Bandera. Milano, 2015; br., pp. 208, 175 ill. b/n e col., cm 24x28.

  AGGIUNGI AL CARRELLO

Disponibile

  • Soggetti: Arti Grafiche (Disegno, Incisione, Miniatura), Collezioni, Oreficeria (Argento, Gemme, Gioielli, Oro), Pittura, Saggi (Arte o Architettura)
  • Anno: 2015
  • Dimensioni: 24x28 cm
  • Spessore: 14 cm
  • Peso: 1 Kg

Tra le collezioni meno note della Pinacoteca di Brera a Milano esiste una raccolta di disegni, costituitasi a partire da un fondo ritirato nel 1901 dall'Accademia di Belle Arti da Corrado Ricci, allora direttore della Pinacoteca, che con quel gesto dava ordine al trasferimento di opere dall'Accademia alla Pinacoteca iniziato nel 1882 con la separazione definitiva tra i due enti. Si trattava di un fondo accumulatosi nell'arco di circa cinquant'anni, dal 1802 al 1857, costituito nel momento iniziale dell'Accademia, probabilmente come supporto all'insegnamento e alla didattica che, secondo la solida tradizione delle Accademie risalente alla scuola dei Carracci, fondava proprio nel disegno, inteso come procedimento manuale e come sintesi mentale e intellettuale, la base per la formazione degli artisti. Accanto a un'importante selezione di opere su carta di Brera, nel volume vengono proposti anche prestigiosi disegni provenienti dalle più importanti collezioni pubbliche italiane e straniere, tra cui il Civico Gabinetto dei Disegni del Castello Sforzesco e la Veneranda Biblioteca Ambrosiana di Milano, la Galleria e il Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi di Firenze, il Museo del Louvre di Parigi, l'Albertina di Vienna, il Metropolitan Museum of Art e la Morgan Library & Museum di New York. Preceduto dall'introduzione di Sandrina Bandera, il volume presenta i saggi di Carmen C. Bambach (Disegno, pittura e l'ideale del "ben finito cartone"), Marzia Faietti (Teoria del Disegno e pratica del disegnare a Firenze nella prima età moderna), Francesca Valli (Un codice genetico per Brera), Claudio Spadoni (Qualche considerazione sul disegno in Italia nel Novecento), Andrea Carini e Letizia Lodi (Dal disegno al dipinto: riflettografie di alcune opere della Pinacoteca di Brera), oltre al catalogo delle opere e alla bibliografia.

Potrebbero interessarti anche...
Attendi...