Arte e architettura

Scienze dell'antichità. Storia, archeologia, antropologia (2001-2003). Vol. 11

€ 88,35 € 93,00 5%
Spedizione gratuita

Codice: 82632746968395

Editore: Quasar

Categoria: Archeologia

Ean13: 9788871402727

Roma, 2005; br., pp. 594, ill., cm 21x30. (Scienze dell'Antichità. 11).

AGGIUNGI AL CARRELLO

Disponibile

  • Soggetti: Oreficeria (Argento, Gemme, Gioielli, Oro), Periodici, Saggi e Studi sull'antichità
  • Anno: 2005
  • Dimensioni: 21x30 cm
  • Spessore: 39 cm
  • Peso: 2 Kg

L'undicesimo volume, relativo agli anni 2001-2003, comprende saggi articolati in quattro temi che allargano gli interessi scientifici ad un ampio orizzonte geografico, interessando un arco cronologico dall'età preistorica al medioevo. Si apre con cinque contributi, rivolti essenzialmente al Vicino Oriente, che affrontano sotto aspetti diversi il primo tema, che va sotto il titolo «Lo straniero, il nemico, il vinto». La diversità dei gruppi etnici e delle culture è percepita nel Vicino Oriente antico in modi differenti, a seconda delle condizioni e delle finalità della relazione che si instaura con l'Altro: la storia dell'arte e l'archeologia permettono di riconoscere - e i saggi che seguono ne sono altrettanti esempi - concezioni e rappresentazioni della condizione di alterità culturale, etnica, politica e religiosa, che, per le forme che assume nelle diverse manifestazioni artistiche e nelle testimonianze archeologiche, sono state riassunte nelle ipostasi dello straniero, del nemico, del vinto, volendo così segnalare una progressione ideologica, nella quale tra le categorie si transita facilmente, considerato l'alto grado di polarizzazione politico-ideologica delle società vicino-orientali antiche. In un'epoca in cui il problema del rapporto con i culturalmente diversi è drammaticamente irrisolto, questo ci è sembrato un tema da riproporre all'attenzione di coloro che credono nell'alterità e autonomia delle culture come in una ricchezza dell'umanità.

Attendi...