Arte e architettura

La rivoluzione musicale degli anni Sessanta

La rivoluzione musicale degli anni Sessanta

€ 17,07 € 18,00 6%
Free

Codice: 735233623758281

Editore: Il Prato

Categoria: Cinema, Musica, TV, Spettacolo

Ean13: 9788863365078

Saonara, 2019; br., pp. 102, ill. b/n e col., cm 15x23. (Arte. 120).

  AGGIUNGI AL CARRELLO

10 prodotti disponibili

  • Autori: Bassi Luciana
  • Soggetti: Musica, Oreficeria (Argento, Gemme, Gioielli, Oro)
  • Anno: 2019
  • Dimensioni: 15x23 cm
  • Spessore: 8 cm

Raccontare la musica leggera e la nuova musica rock degli anni Sessanta potrebbe sembrare cosa facile. Generalmente chi ha vissuto questo periodo conserva un felice ricordo, significa serbare il racconto di un tempo ricco di novità, ma anche di trasgressione. Gli anni Sessanta sono stati un decennio straordinario innanzitutto per i radicali cambiamenti di mentalità e la messa in discussione di valori fino ad allora dati come certezze assolute. Fu un periodo in cui idee e nuovi ideali sono nati e si sono sviluppati imponendosi nel pubblico, altri invece si sono spenti entro tempi brevi. Con questo testo ho inteso raccontare quel tempo da me vissuto nella mia adolescenza, trascorso in famiglia tra musica classica e musica rock. Il fascino di quest'ultima mi ha particolarmente catturata, creando in me forti emozioni e facendomi scoprire nuovi mondi. I testi delle canzoni delle band e dei cantanti solisti degli anni Sessanta li ricordo uno ad uno. Quei testi, seppure "leggeri", parlano non solo di amore, tema dominante della musica in genere, ma anche di ecologia, di vita quotidiana, dei conflitti nel mondo, parlano di ricordi dell'infanzia quando qualcuno cantava: "... bastava un niente per sorridere, ... una bugia per essere grande". Io credo che questo genere di musica, i cui testi sono tuttora attuali e in molti casi significativi, non si debba e non si possa dimenticare.

Potrebbero interessarti anche...
Attendi...