Arte e architettura

Beverly Pepper all'Ara Pacis

Beverly Pepper all'Ara Pacis

€ 29,72 € 30,00 1%
Gratis

Codice: 688702965061985

Editore: Gli Ori

Categoria: Cataloghi e monografie

Ean13: 9788873365570

Roma, Museo dell'Ara Pacis. 3 dicembre 2014 - 15 marzo 2015. A cura di Roberta Semeraro. Testo Italiano e Inglese. Pistoia, 2014; br., pp. 72, ill., cm 24x30.

  AGGIUNGI AL CARRELLO

Solo uno disponibile

  • Soggetti: Oreficeria (Argento, Gemme, Gioielli, Oro), Scultura e Arti Decorative - Monografie
  • Anno: 2014
  • Dimensioni: 24x30 cm
  • Spessore: 6 cm

Con Beverly Pepper (1922) per la prima volta l'area perimetrale del Museo dell'Ara Pacis si offre come palcoscenico di un'importante esposizione di sculture. L'artista da anni si dedica alla scultura pubblica e all'arte ambientale e, dopo grandi spazi urbani quali Forte Belvedere a Firenze, il Palais Royale di Parigi e Central Park e Park Avenue a New York, torna a Roma, sua città del cuore. Le quattro opere monumentali, fra i 4 e i 5 metri di altezza e realizzate in acciaio corten, rappresenteranno momenti di riflessione per i visitatori che avranno l'opportunità di cogliere prospettive, volumi, profondità e, non ultima, la luce, in un magnifico connubio tra un glorioso passato fatto di stili architettonici diversi e il presente della scultura contemporanea. All'interno del Museo dell'Ara Pacis saranno esposte 5 sculture in ferro, parte della serie Curvae in Curvae esposta alla Galleria Marlborough sia a New York sia a Londra. L'arte di Beverly Pepper è oggi parte permanente del paesaggio di realtà ambientali diverse, come l'Amphisculpture nel quartier generale dell'AT&T in New Jersey o Palingenesis, presso la sede del Credit Suisse a Zurigo. Suoi anche altri importanti esempi di land art come Sol y Ombra Park di Barcellona, il Manhattan Sentinels nella Federal Plaza di New York e Departure, For My Grandmother, all'interno dell'Europos Parkas a Vilnius, Lituania. Le sue opere sono in tutto il mondo ma l'Italia continua ad essere, per l'artista, uno dei luoghi più amati per le sue installazioni, come il Teatro Celle commissionato dal collezionista Giuliano Gori per la Fattoria Celle presso Pistoia e l'Amphisculpture di Parco del Sole a L'Aquila donato alla città all'interno del progetto "Nove artisti per la ricostruzione". Il ritorno di Beverly Pepper a Roma vuole essere un tributo alla Città Eterna che l'ha accolta fin dai primi anni Cinquanta.

Attendi...