Arte e architettura

La rivoluzione americana. Pagine dal block-notes di un lavoratore negro

€ 11,06 € 12,00 8%
Spedizione gratuita

Codice: 676863692459763

Editore: Jaca Book

Categoria: Biografie

Ean13: 9788816416451

Traduzione di Ferrari D. Milano, 2020; br., pp. 124, cm 15x23. (Politica).

AGGIUNGI AL CARRELLO

Solo uno disponibile

  • Autori: Boggs James
  • Soggetti: Oreficeria (Argento, Gemme, Gioielli, Oro), Saggi Storici
  • Anno: 2020
  • Dimensioni: 15x23 cm
  • Spessore: 9 cm

Pubblicato negli Stati Uniti nel 1963 e in Italia da Jaca Book nel cruciale 1968, quando l'aggettivo «negro» era ancora invalso in molti ambienti, questo libro costituisce una preziosa chiave di lettura per comprendere, a distanza di oltre mezzo secolo, movimenti attuali come «Black lives matter» e campagne come «Fight for 15$», che hanno riportato al centro dell'attenzione mondiale il tema dei diritti civili e sociali connessi al lavoro. Nato nel sud rurale degli USA, James Boggs ha trascorso quasi tutta la sua vita nella capitale dell'auto Detroit, lavorando come operaio per ventott'anni. "La rivoluzione americana" ci offre una prospettiva unica sui movimenti radicali afroamericani per i diritti civili e sociali negli anni del secondo dopoguerra, prefigurando con lucidità fenomeni come la massiccia automazione dei processi produttivi e la conseguente disoccupazione tecnologica. «Mi diventa ogni giorno più chiaro - scrive Boggs - che esistono troppi miti e pregiudizi sul valore innato della Democrazia stessa. Gli Stati Uniti sono una democrazia da oltre 150 anni. Tuttavia nessuno ha osato argomentare se un sistema che, essendo esistito unicamente in condizioni favorevoli, ha tenuto così a lungo una intera razza soggiogata, valga la pena di essere mantenuto».

Attendi...