Arte e architettura

L'anima del Führer. Il vescovo Hudal e la fuga dei nazisti in Sud America

L'anima del Führer. Il vescovo Hudal e la fuga dei nazisti in Sud America

€ 14,26 € 16,50 14%
Free

Codice: 473233016706919

Editore: Marsilio

Categoria: Società - Politica - Comunicazione

Ean13: 9788831720915

Venezia, 2015; br., pp. 215. (Gli specchi).

  AGGIUNGI AL CARRELLO

Disponibile

  • Autori: Fertilio Dario
  • Soggetti: Oreficeria (Argento, Gemme, Gioielli, Oro), Saggi Storici
  • Anno: 2015
  • Dimensioni: cm
  • Spessore: 15 cm
  • Peso: 1 Kg

Le ragioni della chiesa cattolica e quelle del nazionalsocialismo si incontrarono a Roma, durante gli anni Trenta e Quaranta, nella persona di un vescovo austriaco: Alois Hudal. Fu lui, con la collaborazione del Vaticano, a organizzare le fughe in Sud America di numerosi gerarchi nazisti, compresi i più efferati criminali di guerra, ma anche di semplici combattenti tedeschi ricercati dagli Alleati. Attorno a questo singolare personaggio, anche a causa della sua delicata posizione, la storiografia ufficiale ha steso finora un velo d'ombra: ma le ragioni del suo agire emergono dagli scritti, ormai quasi introvabili. Perché monsignor Hudal coltivava un progetto insieme visionario, utopistico e folle: cristianizzare il nazionalsocialismo, utilizzarlo come una barriera di fronte all'ateismo sovietico e salvare addirittura l'anima di Hitler. Il progetto politico fallì, ma i più grandi criminali nazisti, grazie a lui e ai suoi collegamenti col Vaticano e la Croce Rossa, riuscirono effettivamente a lasciare l'Europa. La sua storia si intreccia a un certo punto con quella della città prussiana di Königsberg, appena conquistata dai sovietici, quando un soldato russo d'origine tedesca viene incaricato di indagare a Roma sull'operato del vescovo. Per farlo deve fingersi un nazista in fuga, bisognoso d'aiuto.

Potrebbero interessarti anche...
Attendi...