Arte e architettura

La mosca di Dreyer. L'opera della contingenza nelle arti

La mosca di Dreyer. L'opera della contingenza nelle arti

€ 3,59 € 16,00 78%

Codice: 315023356146866

Editore: Jaca Book

Categoria: Filosofia

Ean13: 9788816414518

Milano, 2018; br., pp. 197, ill. (Arte).

AGGIUNGI AL CARRELLO

Solo uno disponibile

  • Autori: Carboni Massimo
  • Soggetti: Saggi (Arte o Architettura)
  • Anno: 2018
  • Dimensioni: 17x24 cm
  • Spessore: 14 cm
  • Peso: 1 Kg

In un giorno imprecisato del 1927, una mosca vola sul set di uno dei capolavori della storia del cinema, La passione di Giovanna d'Arco di Cari Theodor Dreyer, e si posa sul volto estatico della protagonista, l'attrice Renée Falconetti. Il regista non ferma le macchine e non taglia l'inquadratura: accetta che il caso, il puro accadere, lasci per sempre una traccia nella sua opera. Da questa inquadratura, apparentemente «sbagliata» e un po' folle, ha inizio un percorso che cerca di rispondere alle sfide lanciate alla riflessione estetica e filosofica dagli ultimi esiti delle pratiche artistiche. La prima parte del libro è dedicata al cinema, linguaggio in cui solo la tecnica che sa andare oltre sé stessa per aprirsi all'occasione è in grado di accogliere il caso. Sono poi riletti i due grandi dialoghi di Paul Valéry, "L'anima e la danza" e "Eupalinos o l'Architetto", alla luce di un celebre passo del "Parmenide" di Platone e di "Sul teatro di marionette" di Heinrich von Kleist. Giunta al traguardo delle arti contemporanee, l'opera della contingenza diventa programmatica intrecciando le poetiche di Marcel Duchamp, John Cage e Merce Cunningham, in cui l'arte è spinta fino ai limiti della propria stessa riconoscibilità.

Attendi...