Arte e architettura

Non ti riconosco. Un viaggio eretico nell'Italia che cambia

Non ti riconosco. Un viaggio eretico nell'Italia che cambia

€ 8,95 € 20,00 56%
Free

Codice: 286993118565251

Editore: Einaudi

Categoria: Viaggi - Guide turistiche - Mappe

Ean13: 9788806229443

Torino, 2016; ril., pp. 250, ill. (Frontiere Einaudi).

  AGGIUNGI AL CARRELLO

Solo un prodotto disponibile

  • Autori: Revelli Marco
  • Soggetti: Cultura del Viaggio, Oreficeria (Argento, Gemme, Gioielli, Oro)
  • Anno: 2016
  • Dimensioni: 17x24 cm
  • Spessore: 17 cm
  • Peso: 1 Kg

Un viaggio in Italia, da Torino a Lampedusa, sulle tracce di città conosciute, amate e a volte perdute. Di luoghi dell'esperienza e del ricordo che mutano nel tempo e nelle stagioni fino a "non riconoscerli piú", e di cui non puoi fare a meno. Di paesaggi familiari che giorno dopo giorno stupiscono, disorientano e promettono nuove frontiere. Torino, la città di Marco Revelli, è un luogo in cui uno può perdersi. Ci si può perdere non solo nel centro, fissato dai recenti restauri in cartolina da consumare con i piedi e con lo sguardo piú che da abitare, ma anche in periferia: il grande anello della città fabbrica è diventato terra di nessuno e i vecchi stabilimenti sono ora spazi rarefatti, accumuli di macerie tossiche, vuoti industriali. Nuovi mondi. Ma Torino è anche Arduino, "una piattaforma hardware low cost programmabile", un simbolo del futuro e di un nuovo possibile spazio di condivisione e cambiamento all'interno della città. Il viaggio, attraverso la nostra penisola e le storie dei suoi abitanti, continua nel paese fantasma di Consonno, luogo prima di divertimenti e svaghi, poi di abbandono e rovine: il delirio di un "imprenditore moderno" che sognava di anticipare il futuro facendone la Las Vegas brianzola. E a Prato, città alle porte di Lucca e Firenze, con le sue "industrie" tessili e non solo, e la sua comunità orientale. Poi a sud, a Taranto e Gioia Tauro fino a Lampedusa, luogo di arrivo e di sbarco continuo di altre realtà. Un viaggio in Italia, fuori da luoghi comuni e falsi ottimismi, condotto con sguardo critico e innamorato e con una penna che ben sa padroneggiare e integrare sia le cifre e i risultati dell'indagine sociale e dei mutamenti, sia il fascino delle voci dei protagonisti e il portato della narrazione.

Potrebbero interessarti anche...
Attendi...