Arte e architettura

Egloga e spettacolo nel primo Rinascimento. Da Firenze alle corti

Egloga e spettacolo nel primo Rinascimento. Da Firenze alle corti

€ 22,33 € 25,00 11%
Gratis

Codice: 238651801474467

Editore: Bulzoni

Categoria: Cinema, Musica, TV, Spettacolo

Ean13: 9788878703032

Roma, 2008; br., pp. 384, cm 15x21. (Culture Teatrali. 9).

  AGGIUNGI AL CARRELLO

Solo uno disponibile

  • Autori: Bortoletti Francesca
  • Soggetti: Cinema, Oreficeria (Argento, Gemme, Gioielli, Oro)
  • Anno: 2008
  • Dimensioni: 15x21 cm
  • Spessore: 25 cm
  • Peso: 1 Kg

Il mito nello spettacolo di corte primo rinascimentale passa anche attraverso le storie dei pastori, i loro canti, le danze e le fughe delle ninfe, gli inseguimenti e le caccie, che animano l'egloga evocando scenari di rappresentazione antichi e moderni per mezzo dell'allegoria e della maschera del pastore-cantore alla lira. Questo libro affronta la questione assai dibattuta dell'egloga rappresentativa, che, come la maggior parte dei fenomeni legati alla sfera dell'intrattenimento e dello spettacolo del Quattrocento, è stata appiattita dalla storiografia sugli 'sviluppi' del secolo successivo e, nel caso specifico, sulla definizione cinquecentesca del dramma pastorale in termini vitruviani e aristotelici. Cambiando invece prospettiva, il presente lavoro, riconduce le esperienze egloghistiche maturate nel Quattrocento entro un quadro di acceso sperimentalismo sulla poesia recitativa e su espressioni dell'intrattenimento e della produzione spettacolare del tutto peculiari del periodo, rintracciando nuove linee di connessione tra egloga e teatro. "Egloga e spettacolo" ricompone la vicenda dell'egloga volgare quattrocentesca in due atti e due intermezzi, racchiusi da un prologo e da un epilogo. Muove da Firenze, da Siena e dai poeti di età laurenziana, dove il recupero, unicamente lirico, dell'egloga si connette con la sperimentazione sul verso volgare e con un'idea nobilitata di prassi recitativa. Lo studio prosegue inseguendo l'epidemia bucolica lungo tutta la penisola e giungendo a Ferrara.

Attendi...