Arte e architettura

Il Colore dell'Architettura Storica. Un Tema di Restauro

Il Colore dell'Architettura Storica. Un Tema di Restauro

€ 14,42 € 40,00 64%
Spedizione gratuita

Codice: 166601973337158

Editore: Alinea Editrice

Categoria: Architettura

Ean13: 9788860555076

Firenze, 2010; br., pp. 304, ill. col., cm 19,5x27. (Architettura e Ambiente. Colore e Arredo Urbano. 13).

AGGIUNGI AL CARRELLO

Disponibile

  • Autori: Muratore Oliva
  • Soggetti: Arte del Legno (Cornice, Intaglio, Mobili..), Restauro Tecniche di conservazione Beni Culturali, Saggi (Arte o Architettura)
  • Anno: 2010
  • Dimensioni: 19,5x27 cm
  • Spessore: 20 cm
  • Peso: 1 Kg

Il tema del colore e della sua particolare funzione in ambito architettonico orienta l'intero svolgimento della ricerca che qui si presenta. Il colore come aspetto particolare del costruire e, come tale, presente in ogni processo edilizio è stato recepito e considerato in maniera diversa nelle varie epoche. Come è stato efficacemente sostenuto, esistono interessanti studi che perseguono l'intento di fornire un contributo per "storicizzare le vicende cromatiche degli edifici, ed introdurre in questo modo, nei criteri di scelta una categoria critica peculiare dell'architettura"; riconoscere cioè - attraverso, ma anche oltre, le indagini archivistiche e le analisi di laboratorio - fasi caratterizzate da particolari scelte cromatiche relative all'immagine complessiva della città, proprie di determinati periodi storici. Sembra importante, in quest'ottica, tenere costantemente presenti i risultati di tali studi e le indicazioni sulle cromie dei centri urbani in specie nel periodo che va dal Quattrocento al Settecento e sulle principali fonti utili alla loro restituzione storica, nonché tenere presenti gli sviluppi, più recenti delle ricerche sull'aspetto cromatico della città ottocentesca. Le numerose e complesse questioni legate al trattamento delle coloriture, sono richiamate in questa sede, per sottolineare quanto il colore rappresenti un aspetto delicato e meritevole d'attenzione. Al contrario sembra che la pratica attuale, come si avrà modo di riferire diffusamente, abbia un approccio a questi stessi temi molto diverso. Infatti, la base teorica, fondata su idee e concetti sviluppati nel corso del tempo, fin dal XIX secolo, è quasi del tutto ignorata da quanti oggi si occupano di tali problematiche, le quali, in troppe occasioni, sembrano essere diventate dei semplici problemi di manutenzione ordinari delle superfici degli edifici che compongono e caratterizzano le nostre città e non sono riconosciuti, invece, come una questione ben più complessa, da trattare con tutte le dovute attenzioni scientifiche e di metodo.

Attendi...