De Nittis e la rivoluzione dello sguardo.

€ 38,03 € 48,00 21%
Spedizione gratuita

Codice: 644313626892731

Editore: Fondazione Ferrara Arte

Categoria: Cataloghi e monografie

Ean13: 9788889793527

Ferrara, Palazzo dei Diamanti, 1 dicembre 2019 - 13 aprile 2020. A cura di Pacelli M. L., Guidi B. e Pinet Hélène. Traduzione di Archer M. Ferrara, 2019; ril., pp. 288, ill. col., cm 24x29.

AGGIUNGI AL CARRELLO

Solo uno disponibile

  • Soggetti: Oreficeria (Argento, Gemme, Gioielli, Oro), Pittura, Pittura e Disegno - Monografie
  • Anno: 2019
  • Dimensioni: 24.0x29.0 cm
  • Spessore: 19 cm
  • Peso: 2 Kg

De Nittis e la rivoluzione dello sguardo (1/12/19 - 13/4/20) intende rileggere la parabola creativa dell'artista da una prospettiva che evidenzia l'originalità della sua arte e il suo modo, per certi versi inedito, di guardare la realtà e tradurla con immediatezza sulla tela per mezzo di inquadrature audaci, tagli improvvisi, prospettive sorprendenti affiancate a una sapiente resa della luce e delle atmosfere. Che si tratti di paesaggi assolati del sud Italia, di ritratti o delle affollate piazze di Londra e Parigi, De Nittis ha lasciato una serie di istantanee che rappresentano il mondo nel suo apparire fugace e transitorio, partecipando attivamente a quel "nuovo sguardo" che apre la strada alla modernità. Pur senza dimenticare le esigenze del mercato e facendosi interprete del gusto delle esposizioni universali, attraverso un linguaggio teso alla sperimentazione e una sensibilità ottica affine a quella degli amici Manet, Degas e soprattutto Caillebotte, De Nittis ha abbracciato quella "rivoluzione dello sguardo" che segna l'avvento della modernità in arte, a cui nella Parigi di fine Ottocento contribuisce il confronto tra la pittura e i codici della fotografia e dell'arte giapponese che De Nittis studiò e collezionò. A confermarlo, in mostra, è l'affiancamento dei suoi dipinti a fotografie d'epoca firmate dai più importanti autori del tempo - da Edward Steichen a Gustave Le Gray, da Alvin Coburn a Alfred Stieglitz - oltre ad alcune delle prime immagini in movimento dei fratelli Lumière. Prende vita così un percorso avvincente scandito da centosessanta opere provenienti da importanti collezioni pubbliche e private d'Italia e d'Europa, volto a mettere in evidenza il contributo dell'artista alla comune creazione del linguaggio visivo della modernità.

Attendi...