Arte e architettura

Luigi Arditi. Basta un 'bacio' per la gloria

Luigi Arditi. Basta un 'bacio' per la gloria

€ 15,57 € 30,00 48%
Spedizione gratuita

Codice: 69214136025693

Editore: Nomos Edizioni

Categoria: Cinema, Musica, TV, Spettacolo

Ean13: 9788888145044

Acclude CD. Busto Arsizio, 2003; br., pp. 176, ill. b/n e col., cm 22,5x28,5.

AGGIUNGI AL CARRELLO

2 prodotti disponibili

  • Autori: Rubboli Daniele
  • Soggetti: Musica, Oreficeria (Argento, Gemme, Gioielli, Oro), Saggi (Arte o Architettura)
  • Anno: 2003
  • Dimensioni: 22.5x28.5 cm
  • Spessore: 14 cm
  • Peso: 1 Kg

La presentazione del volume, fresco di stampa: "LUIGI ARDITI: BASTA UN <BACIO> PER LA GLORIA", all'Istituto Musicale Tonelli di Carpi (Modena), inizia, a cent'anni dalla morte, la resurrezione italiana del musicista Luigi Arditi. Amato e celebrato a Londra come fosse un artista inglese, Luigi Arditi, nato a Crescentino di Vercelli, è uno dei grandi emigranti della cultura italiana. Partito ragazzo, con il suo violino, per Cuba, è sempre vissuto lontano dall'Italia dove è tornato solo raramente. Compositore, concertista, maestro di canto, ma soprattutto direttore d'orchestra ha portato il teatro d'opera europeo, ed italiano in particolare in tutto il mondo dall'Avana a New York, da Chicago a Londra, da San Pietroburgo a Vienna. Prolifico autore di romanze da salotto , Luigi Arditi è rimasto nella memoria dei melomani italiani per un valzer molto spiritoso che cantarono le dive della Belle Epoque come Adelina Patti: <Il bacio>. A cento anni dalla morte, che lo colse molto anziano in Inghilterra nell'inverno del 1903, il musicologo modenese Daniele Rubboli ha pubblicato una approfondita indagine sulla realtà di questo artista piemontese, e le Arti Grafiche Luigi Mariani di Busto Arsizio ne hanno curato l'edizione facendone un libro di grande prestigio anche per la richezza della documetazione iconografica. Il volume, arricchito da un CD con musiche assolutamente inedite di Luigi Arditi che Rubboli ha fatto registrare a Milano nel giugno scorso, viene presentato a Carpi dal prof. Mario Bizzoccoli dell'Istituto Musicale Tonelli, presente l'autore. Sarà questo l'inizio della resurrezione di questo musicista per il quale, in Italia, si squarciano i veli dell'ignoranza. L'11 ottobre, con un Concerto dal vivo, il volume di Rubboli sarà presentato a Crescentino, città natale di Arditi, a cura del locale Rotary Club, con la partecipazione di tutta la giunta comunale. Il 7 gennaio 2004 Daniele Rubboli e Giorgio Gualerzi celebreranno Luigi Arditi al Teatro Regio di Torino. Altre celebrazioni sono in programmazione presso le associazioni musicali di tutta Italia.

Attendi...