Arte e architettura

Fassbinder e l'estetica masochista

Fassbinder e l'estetica masochista

€ 11,06 € 12,00 8%
Free

Codice: 431712642374886

Editore: Associazione Culturale Il Foglio

Categoria: Cinema, Musica, TV, Spettacolo

Ean13: 9788876064258

Piombino, 2013; br., pp. 120, cm 12x19. (Cinema).

  AGGIUNGI AL CARRELLO

4 prodotti disponibili

  • Autori: Almerini Simona
  • Soggetti: Cinema, Oreficeria (Argento, Gemme, Gioielli, Oro)
  • Anno: 2013
  • Dimensioni: 12x19 cm
  • Spessore: 9 cm

Anarchico, omosessuale dichiarato, autore prolifico ( 30 lungometraggi in 13 anni) morto a 37 anni per overdose, la fama di maledetto di Rainer Werner Fassbinder eguaglia quella del suo cinema irriverente. Il leitmotiv della sua opera è rappresentato dai rapporti di potere, che non sono il risultato di un processo storico bensì di una fantasia masochista. Il saggio, utilizzando testi quali "Il freddo e il crudele" di Gilles Deleuze, "Menzogna romantica e verità romanzesca" di René Girard e "In the Realm of Pleasure" di Gaylin Studlar , analizza in particolar modo quattro film: "Le lacrime amare di Petra von Kant", "Martha", "Un anno con 13 lune" e "Querelle de Brest" per dimostrare, che indipendentemente dall'appartenenza socio-culturale, dall'identità e dall'orientamento sessuale, tutti i rapporti d'amore sono soggetti alla logica del dominio.

Potrebbero interessarti anche...
Attendi...