Arte e architettura

Ordinary World. Andy Warhol, Pietro Psaier and the Factory Artworks. Keith Haring, Paolo Buggiani and the Subway Drawings

Ordinary World. Andy Warhol, Pietro Psaier and the Factory Artworks. Keith Haring, Paolo Buggiani and the Subway Drawings

€ 9,33 € 10,00 7%
Free

Codice: 383632540077957

Editore: Cambi

Categoria: Cataloghi e monografie

Ean13: 9788864031286

Follonica, pinacoteca civica, 21 giugno - 29 luglio 2012. Orbetello, Muse Archeologico "Polveriera Guzman", 5 agosto - 2 settembre 2012. Porto Santo Stefano, Fortezza Spagnola, 6 agosto - 2 settembre 2012. A cura di Maurizio Vanni. Poggibonsi, 2012; br., pp. 87, ill. col.

  AGGIUNGI AL CARRELLO

Solo un prodotto disponibile

  • Autori: Vanni Maurizio
  • Soggetti: Collezioni, Oreficeria (Argento, Gemme, Gioielli, Oro), Pittura, Saggi (Arte o Architettura)
  • Anno: 2012
  • Dimensioni: 17x24 cm
  • Spessore: 8 cm

In collaborazione con la Rete museale della Provincia di Grosseto, la Carlo Cambi Editore pubblica la Pop e Street art di Andy Warhol, Pietro Psaier, Keith Haring, Paolo Buggiani, protagonisti delle mostre itineranti del 2012. Warhol, artista e intellettuale che dissacra l'arte rendendola consumo, è un simbolo, un'iconografia; con Haring la città è penetrata da arcaici segni che popolano e trasformano i punti di vista, negando l'omologazione; Psaier fa parte di quelle "leggende possibili" che prendevano forma all'interno della Factory warholiana: alcuni artisti, infatti, avevano la possibilità di dipingere insieme al maestro o al posto suo. Il salto verso le performance di Buggiani è la logica evoluzione interpretativa di un'arte fatta persona, che pervade, trasforma e brucia. Tutti artisti simbolo di una società che "i poteri forti" hanno affidato al consumo e all'omologazione, ormai consapevoli del fallimento a cui ci sta conducendo un mercato retto soltanto da logiche finanziarie che, se non la ingloba, riduce all'isolamento ogni voce fuori dal coro.

Potrebbero interessarti anche...
Attendi...