Fiction and literature

Visera

Visera

€ 18,00

Code: 844471971766973

Publisher: Adelphi

Category: Fiction and literature

Ean13: 9788845924910

Translation by Zonghetti C. Milano, 2010; paperback, pp. 234, cm 14x22. (Biblioteca Adelphi. 560).

ADD TO CART

Only one available

  • Subjects: Cinema
  • Year: 2010
  • Dimensions: 14x22 cm
  • Thickness: 16 cm

Prima della discesa agli inferi della Kolyma, Salamov aveva già avuto modo di sperimentare la durezza della repressione staliniana: arrestato nel 1929 per "propaganda e organizzazione sovversiva", fu infatti condannato a scontare tre anni di lavori forzati in uno dei primi lager sovietici, quello di Visera, nel Nord degli Urali. Nel 1961, mentre già sta lavorando ai Racconti della Kolyma, scrive i due frammenti che aprono il volume, La prigione di Butyrki (1929) e Visera: testi incompiuti, eppure fondamentali per introdurre il corpo centrale del libro, destinato a vedere la luce solo nel 1989. In queste pagine, che si saldano indissolubilmente ai Racconti della Kolyma e che spesso ne richiamano temi e personaggi tanto da costituirne l'indispensabile preludio, prende via via forma l'epopea negativa dei lager staliniani: la storia della loro nascita, di chi li abitò e di chi li diresse, dell'incrudelirsi delle regole che li trasformarono in un perfetto meccanismo, atto non solo a infliggere sofferenze estreme, ma soprattutto a stravolgere ogni norma etica, distruggendo moralmente tanto le vittime quanto i carnefici: " Che cosa mi ha dato Visera? Tre anni di disillusioni quanto agli amici e di speranze infantili infrante. Un'insolita sicurezza nella mia forza vitale ... solo, senza amici, e senza nessuno che la pensasse come me, sopravvissi a quella prova fisica e morale. Ero saldo sulle mie gambe e la vita non mi faceva paura ".

Wait...