Storia - Archeologia

"Rinasceva una Piccola Speranza". L'Esilio Austriaco in Italia dal 1938 al 1945

"Rinasceva una Piccola Speranza". L'Esilio Austriaco in Italia dal 1938 al 1945

€ 21,03 € 24,00 13%
Free

Codice: 104531867829195

Editore: Forum

Categoria: Storia - Archeologia

Ean13: 9788884205377

A cura di C. Köstner, K. Voigt. Udine, 2010; br., pp. 272, ill., cm 14x21,5.

  AGGIUNGI AL CARRELLO

Solo un prodotto disponibile

  • Soggetti: Oreficeria (Argento, Gemme, Gioielli, Oro)
  • Anno: 2009
  • Dimensioni: 14x21,5 cm
  • Spessore: 18 cm
  • Peso: 1 Kg

L'idea che l'Italia fascista abbia accolto come profughi persone perseguitate dal nazionalsocialismo appare in contraddizione con i punti in comune tra i due sistemi politici e i loro rapporti sempre più stretti in politica estera. Le cifre però parlano chiaro: quasi 18.000 persone, in prevalenza ebrei e di cui almeno 5.000 provenienti dall'Austria, trovarono rifugio in Italia fra il 1933 e il 1945. Per molti di loro il nostro paese fu solo un luogo di transito; altri però si fermarono e, nonostante il successivo internamento in campi o località isolate alle condizioni di soggiorno obbligato, riuscirono a sfuggire alla deportazione nei luoghi di sterminio nazisti e poterono contare sulla generosità e disponibilità della popolazione locale, documentate da molti racconti autobiografici di esuli. Il volume raccoglie i contributi di autori italiani, austriaci e tedeschi, oltre a numerose testimonianze e resoconti di profughi, che affrontano il tema, poco noto al grande pubblico italiano, della storia dell'esilio austriaco in Italia: ne esce un quadro storico e umano complesso, insieme rigoroso e commovente, indispensabile per meglio comprendere quel tragico periodo di oppressione.

Potrebbero interessarti anche...
Attendi...