Pittura e vita popolare. Un sentiero tra Anversa e l'Italia nel secondo Cinquecento. Ediz. illustrata

Pittura e vita popolare. Un sentiero tra Anversa e l'Italia nel secondo Cinquecento. Ediz. illustrata

€ 21,91 € 24,00 9%
Free

Codice: 535243153451899

Editore: Tre Lune

Categoria: Pittura

Ean13: 9788889832936

Mantova, 2016; br., pp. 296, ill. (Asteres).

  AGGIUNGI AL CARRELLO

Solo un prodotto disponibile

  • Autori: Ghirardi Angela
  • Soggetti: Oreficeria (Argento, Gemme, Gioielli, Oro), Pittura, Saggi (Arte o Architettura)
  • Anno: 2016
  • Dimensioni: 17x24 cm
  • Spessore: 20 cm
  • Peso: 1 Kg

Una lunga camminata tra le Fiandre e l'Italia sulle tracce di una pittura nuova che torna a guardare la vita di tutti i giorni e a rappresentarla con piglio di verità: questo il percorso del libro. Si parte dalla famosa città di Anversa, trafficata di mercanti di tutti i paesi e di merci giunte dalle lontane Americhe. I pittori non prediligono più i temi religiosi, ma osservano curiosi il mondo dei lavoratori manuali: s'affacciano sulle tele (in particolare di Pieter Aertsen, Joachim Beuckelaer, Pieter Bruegel il Vecchio) venditori di frutta e verdura, di polli, pesci e carni macellate, contadini che s'affaticano nella campagna. Oltrepassate le Alpi è nell'Italia settentrionale che il viaggio prosegue facendo tappa nel Veneto (Jacopo Bassano), a Cremona (Sofonisba Anguissola, Vincenzo Campi), a Bologna (Bartolomeo Passerotti, Annibale Carracci), dove le ricerche sulla vita "bassa" trovano terreno fecondo di crescita. Alle spalle s'intravede l'ampio orizzonte della letteratura "popolare", interessata ai rustici e al cibo, la religione riformata con i suoi aneliti di giustizia sociale e le violenze dell'iconoclastia. Un intreccio ricco e complesso che interroga sul significato profondo che i quadri potevano avere: fatti per ridere, per deliziare i sensi, per ammonire? O forse tutte queste cose insieme. Questioni ancora aperte che questo libro, passo dopo passo, racconta e suggerisce.

Potrebbero interessarti anche...
Attendi...