Forme a venire. Premio David di Michelangelo Accademia della Belle Arti

Forme a venire. Premio David di Michelangelo Accademia della Belle Arti

€ 17,62 € 18,00 3%
€ 4,00

Codice: 31629751024143

Editore: Gli Ori

Categoria: Cataloghi e monografie

Ean13: 9788873361558

Firenze, Accademia Belle Arti, 1 giugno - 30 giugno 2005. Testi di Antonio Paolucci, Giacomo Pirazzoli, Giuseppe Andreani, Franca Falletti, Bruno Corà. Testo Italiano e Inglese. Pistoia, 2005; br., pp. 64, ill. col., cm 23x25.

  AGGIUNGI AL CARRELLO

Solo un prodotto disponibile

Gli Ori editori contemporanei hanno pubblicato il volume Forme a venire, pubblicato in occasione della mostra delle opere partecipanti al Premio David di Michelangelo, a cura dell'Accademia di Belle Arti di Firenze. Il volume raccoglie testi di Antonio Paolucci (Soprintendente per il Polo Museale Fiorentino), Giacomo Pirazzoli (Presidente dell'Accademia di Belle Arti di Firenze), Giuseppe Andreani (Direttore dell'Accademia di Belle Arti di Firenze), Franca Falletti (Direttore della Galleria dell'Accademia di Firenze), Bruno Corà (Curatore del progetto Forme a venire). Nel suo testo Bruno Corà, illustrando il progetto, scrive: "Questa prima edizione del premio david di Michelangelo per giovani scultori emergenti ha lo scopo di promuovere una doppia azione tra coloro che seguono assiduamente gli sviluppi del lavoro artistico contemporaneo. Da un lato mira ad ottenere da grandi personalità dell'arte odierna - maestri non solo del proprio lavoro ma anche nel saper riconoscere quali talenti siano cresciuti accanto a ciascuno di loro - indicazioni e orientamenti su quanto si viene annunciando sulla scena della giovane arte, dall'altro ad offire a nuove personalità occasioni stimolanti di incontro, mezzi per viaggiare e progettare, farsi conoscere, in una parola venire compiutamente alla ribalta, mediante il giudizio incrociato di un vasto schieramento di esperti ed amatori d'arte". Il Premio per giovani artisti segue la mostra Forme per il David, così come afferma Franca Falletti nel suo intervento: "Il primo evento, peraltro molto coraggioso, di far interloquire, nelle Forme per il David, l'icona della città di Firenze con alcune tra le personalità più interessanti dell'arte contemporanea (Baselitz, Fabro, Kounellis, Morris, Struth) sulla scia del concetto di 'crisi della forma', ha una sua naturale prosecuzione nel premio Forme a venire: anche in questo caso si tratta di espressioni della contemporaneità di 17 giovani artisti internazionali che dialogano se pur in forma interrogativa con il più famoso monumento". Il volume si completa con le immagini delle opere in mostra.

Potrebbero interessarti anche...
Attendi...