Arte e architettura

Segni manuali e decorazioni nei documenti siciliani

Segni manuali e decorazioni nei documenti siciliani

€ 14,46 € 18,00 20%
Gratis

Codice: 81567749083917

Editore: Officina di Studi Medievali

Categoria: Altre Arti - Artigianato

Ean13: 9788888615387

A cura di Ciccarelli D. Palermo, 2002; br., ill., pp. 182. (Machina philosophorum. 1).

  AGGIUNGI AL CARRELLO

Solo uno disponibile

  • Soggetti: Arte Libraria (Carte, Mappe, Codici Miniati), Arti Grafiche (Disegno, Incisione, Miniatura), Oreficeria (Argento, Gemme, Gioielli, Oro)
  • Anno: 2002
  • Dimensioni: 17x24 cm
  • Spessore: 13 cm

Alla fine del documento il notaio apponeva la sua sottoscrizione e un signum personale, importante sia per la sua valenza giuridica, sia per la sua forma di carattere ornamentale, religioso, artistico, naturale, onomastico, parlante e di altre tipologie, in ogni caso intenzionalmente espressivo di una realtà simbolica. Lo stesso facevano i giudici e autorità locali, quali lo stratigoto di Messina e altri personaggi ecclesiastici e laici. Analogamente a quanto è stato fatto per altre regioni o nazioni, in questo volume si presentano alcuni signa scelti da tabulari siciliani, da quello messinese di S. Maria di Malfinò e da quelli palermitani della Magione e di S. Martino delle Scale, quale contributo, ovviamente parziale, per una loro raffigurazione e comprensione. L'attenzione è stata estesa anche alla decorazione dei documenti siciliani, specialmente di alcune categorie atipiche: diplomi di laurea, nomine di notai, abilitazioni per aromatari, cedole di professione monastica dell'abbazia di S. Martino delle Scale. Dei più significativi si fornisce la descrizione e, in qualche caso, la riproduzione che offre uno specimen delle loro tipologie. Altri contributi riguardano un inventario dei beni del catalano Bernardo Roudus e un frammento in scrittura beneventana conservato nella Biblioteca Comunale di Monreale, attribuibile al sec. XI, all'epoca dell'abate cassinese Desiderio

Attendi...