Arte e architettura

Storia di un ADRA: Dante Lazzeri da Ardito Distruttore della Regia Aeronautica a partigiano

Storia di un ADRA: Dante Lazzeri da Ardito Distruttore della Regia Aeronautica a partigiano

€ 13,66 € 15,00 9%
Free

Codice: 772933600181553

Editore: Tra le righe libri

Categoria: Biografie

Ean13: 9788832870794

Lucca, 2019; br., pp. 194, ill. b/n.

  AGGIUNGI AL CARRELLO

Disponibile

  • Autori: Zaniboni Raffaello
  • Soggetti: Oreficeria (Argento, Gemme, Gioielli, Oro), Saggi Storici, Società e Tradizioni
  • Anno: 2019
  • Dimensioni: 17x24 cm
  • Spessore: 14 cm
  • Peso: 1 Kg

Il 28 luglio del 1942 la regia Aeronautica costituì il reparto speciale degli A.D.R.A., gli Arditi Distruttori della Regia Aeronautica, al quale vennero affidati particolari compiti operativi, come quelli riferiti ad azioni di sabotaggio a danno degli aeroporti nemici da attuarsi anche tramite azioni di aviolancio di paracadutisti. Entrò a fare parte di questa nuova realtà anche Dante Lazzeri che con altri si preparò alla guerra, ma solamente alcuni vennero impiegati in una azione in Africa settentrionale e un'altra in Sicilia nell'estate del 1943. Gli A.D.R.A. si addestrarono tecnicamente, fisicamente e psicologicamente nella base di Tarquinia e poi nella zona di Campo dell'Oro a Civitavecchia. Una volta terminato il ciclo di addestramento sopravvenne però l'8 settembre. Lazzeri partecipò alla difesa di Roma, dove durante un combattimento contro i tedeschi, venne ferito alla testa. Miracolosamente salvatosi riuscì poi a tornare a casa in Garfagnana, dove entrò a far parte della Resistenza. Inquadrato nella Divisione partigiana Lunense ebbe l'incarico di comandare una squadra di sabotatori mettendo a frutto la sua esperienza nel campo degli esplosivi.

Potrebbero interessarti anche...
Attendi...