Arte e architettura

Belarus'. Frontiera tra cielo e terra. Icone dal Museo Nazionale di Belle Arti della Repubblica Bielorus'. Belarus. The frontier of heaven and earth. Icons from the National Museum of Fine Arts, Republic of Belarus

Belarus'. Frontiera tra cielo e terra. Icone dal Museo Nazionale di Belle Arti della Repubblica Bielorus'. Belarus. The frontier of heaven and earth. Icons from the National Museum of Fine Arts, Republic of Belarus

€ 11,12 € 25,00 56%
Spedizione gratuita

Codice: 73541746330471

Editore: Sandro Teti Editore

Categoria: Architettura

Ean13: 9788888249094

Trieste, Ridotto del Teatro Verdi, 29 ottobre 2004 - 9 gennaio 2005. A cura di G. Barbieri e Gukova S. Traduzione di Garfield S. e Malcom J. Testo Italiano, Inglese e Russo. Roma, 2004; br., pp. 80, cm 24x29,5.

AGGIUNGI AL CARRELLO

Solo uno disponibile

  • Autori: Barbieri Giuseppe Gukova Sania
  • Soggetti: Città, Collezioni, Fotografia, Oreficeria (Argento, Gemme, Gioielli, Oro), Pittura, Saggi (Arte o Architettura)
  • Anno: 2004
  • Dimensioni: 24.0x29.5 cm
  • Spessore: 10 cm
  • Peso: 1 Kg

Questo libro di grande attualità aiuta a comprendere gli effetti provocati dalla radicale riforma governativa della Costituzione. D'Albergo, ripercorrendo i sessant'anni della Repubblica, ricostruisce dal punto di vista dichiaratamente marxista le tappe essenziali del dibattito teorico e politico sulla Costituzione italiana, sulla sua attuazione e sui progetti di revisione che si sono via via succeduti. Dall'incontro/scontro di capitalismo e marxismo ai tempi della genesi della Carta, fino a quegli eventi recenti che D'Albergo, ispirandosi al materialismo storico, interpreta come frustrazioni dell'originario spirito costituente. D'Albergo, giuspubblicista e docente alla scuola del PCI e della CGIL negli anni Sessanta e Settanta, contesta la tesi bobbiana della "inesistenza" della teoria marxista del diritto e dello stato, e si propone di individuare il contributo originale del filosofo tedesco alla scienza costituzionale, sottolineando che il marxismo è sì portatore di una teoria del diritto e dello Stato, ma come prospettiva di trasformazione della società e delle istituzioni non inquadrabile in modelli formali a priori.

Attendi...