Arte e architettura

Filippo Turati e i corrispondenti italiani. Vol. 4: (1907-1914)

€ 20,00
€ 2,90

Codice: 694033578904508

Editore: Lacaita

Categoria: Arte e architettura

Ean13: 9788865820421

A cura di Maurizio Punzo. Manduria, 2019; br., pp. 404, cm 14x22. (Strumenti e Fonti. 74).

  AGGIUNGI AL CARRELLO

2 prodotti disponibili

  • Soggetti: 1960- Contemporaneo, Saggi Storici
  • Anno: 2019
  • Dimensioni: 14x22 cm
  • Spessore: 26 cm
  • Peso: 1 Kg

Con le lettere, scritte soprattutto da Turati e anche da Anna Kuliscioff tra il 1907 e il 1914, ad alcuni dei protagonisti della vita politica italiana, in particolare del socialismo, nel periodo cruciale che vide l'affermazione del riformismo e successivamente la sua sconfitta da parte dei rivoluzionari guidati da Benito Mussolini, si prosegue l'encomiabile iniziativa della Fondazione di studi storici "Filippo Turati" rivolta alla pubblicazione degli scambi epistolari di Filippo Turati con i corrispondenti italiani e stranieri. Otto anni durante i quali, lungi dal rassegnarsi al ruolo di minoranza, Turati e gli altri riformisti, forti del consenso popolare ed elettorale, che nel 1914 si tradusse nella conquista di moltissimi Comuni, tra cui Milano e Bologna, continuarono a svolgere un ruolo fondamentale sia di fronte alla scelta drammatica tra neutralità ed intervento, sia durante la guerra. Un dialogo con personaggi di grande rilievo della storia italiana, quali Riccardo Bachi, Ivanoe Bonomi, Luigi Luzzatti, Rinaldo Rigola, Gaetano Salvemini, che mette in luce il fondamentale contributo di Turati, pur in un periodo così complesso e travagliato, alla definizione di una politica di progresso civile per il nostro paese.

Potrebbero interessarti anche...
Attendi...