Arte e architettura

Legazione alla corte di Francia 31 agosto 1501-10 luglio 1502

Legazione alla corte di Francia 31 agosto 1501-10 luglio 1502

€ 23,62 € 40,00 41%
Gratis

Codice: 611323086632974

Editore: Aragno

Categoria: Società - Politica - Comunicazione

Ean13: 9788884197511

A cura di Fauchard D. e Cutinelli-Rèndina E. Savigliano, 2015; br., cm 15,5x23,5. (L'Albero Genealogico).

  AGGIUNGI AL CARRELLO

Solo uno disponibile

In uno dei momenti più cupi della sua storia, conclusa la tragica esperienza savonaroliana e prima del gonfalonierato a vita di Piero Soderini, Firenze si trovava improvvisamente a dover fronteggiare le forze che i Borgia, ossia papa Alessandro VI e il figlio Cesare, le avevano coalizzato contro: dai vendicativi esuli medicei alla pletora di signorotti dell'Italia centrale desiderosi di accrescere il loro potere a scapito della città del giglio. Intanto, la corona francese, tradizionale alleata dei fiorentini e sola forza in grado di rompere la morsa che andava stringendosi sulla città, sembrava cambiare orientamento o quantomeno voler vendere la propria protezione a prezzi insostenibili. In questo contesto due alti esponenti della classe dirigente cittadina, Francesco Soderini, vescovo di Volterra, futuro cardinale e fratello di Piero, e Luca d'Antonio degli Albizzi, animoso ottimate, svolgono la missione diplomatica di cui si pubblica qui la corrispondenza inedita. Da tale legazione risulterà, almeno per allora, la salvezza della città. Documento significativo per i rapporti tra Firenze e la corona francese ai primi del secolo, per la percezione precoce che uomini come l'Albizzi e il Soderini mostrano della crisi italiana, per le molte notizie che contiene sulla politica europea di quei mesi, il carteggio non lo è meno per gli studiosi di Niccolò Machiavelli.

Attendi...