Arte e architettura

Stars on Stage. Divi e miti nelle immagini di Sam Shaw e Larry Shaw.

Stars on Stage. Divi e miti nelle immagini di Sam Shaw e Larry Shaw.

€ 17,81 € 20,00 11%
Spedizione gratuita

Codice: 381921741145468

Editore: Fratelli Alinari Fondazione

Categoria: Cataloghi e monografie

Ean13: 9788895849003

A cura di Paini L. e Emanuela Sesti. Testo Italiano e Inglese. Firenze, 2010; ril., pp. 64, ill. b/n e col., cm 24x25.

AGGIUNGI AL CARRELLO

2 prodotti disponibili

  • Soggetti: Cinema, Collezioni, Fotografia, Oreficeria (Argento, Gemme, Gioielli, Oro)
  • Anno: 2010
  • Dimensioni: 24.0x25.0 cm
  • Spessore: 10 cm

Non sono i modelli a trasformarsi davanti all'obiettivo e creare di sé il mito che li tramanderà alla storia, ma è il fotografo che crea la "speciale" sintonia sensitiva con il soggetto. Gli Shaw, sia padre che figlio, non ricercano una lunga posa bensì una intima relazione con il soggetto che riesce così a mettersi a suo agio e ad esteriorizzare le proprie emozioni. È per questo che l'immagine sembra essere "rubata" perché il divo è inconsapevole, o meglio il soggetto sa di dover posare ma non sa esattamente quando e per quanto tempo. Il ritratto non ricerca la trasformazione, la sublimazione del soggetto, bensì il suo momento forse più "terreno", prossimo al modo di vivere contemporaneo. Il mondo delle stars fotografato da Sam Shaw e Larry Shaw è un mondo reale, dove l'atteggiamento scanzonato o quotidiano diventa l'essenza del messaggio emozionale. Non a caso gli artisti che si susseguono davanti all'obiettivo dei due fotografi americani sono spesso celebrità controverse, difficili, trasgressive, tormentate. Sam e Larry hanno creato, tra gli altri, le icone di Marilyn Monroe, Marlon Brando, Paul Newman e Romy Schneider. I divi del cinema e dello spettacolo fotografati da Sam Shaw e Larry Shaw raccontano l'atmosfera del tempo, il modo di vivere e di lavorare della società americana degli anni sessanta, dove le stars, al di fuori del set, vivono la quotidianità come un backstage. Gli sfondi dei set cinematografici si confondono con le vedute di strada o con l'intimità di casa dove il divo viene ripreso quasi inconsapevole, tra le comparse del film o in città tra i passanti o tra oggetti familiari. Il cinema crea i miti, la fotografia li fissa. E se il regista è il piccolo dio che sa governare il caos del set, il fotografo di scena diventa il cantore dell'Olimpo, l'artista di corte che disvela i lati segreti delle star. Sam e Larry Shaw, padre e figlio, hanno testimoniato con i loro scatti la grandezza di Hollywood e i fuochi d'artificio di Cinecittà. Da Marilyn alle nostrane e procaci Lollo e Sophia, dal nevrotico Woody all'intensissimo Paul Newman, fino alle immagini mitiche di Marlon in canotta, passando per Marcello e Vittorio, Romy e Ingrid e tanti e tante altre. Li e le chiamiamo per nome, come fossero amici.

Attendi...