Arte e architettura

Guardando all'Urss. Realismo Socialista in Italia dal Mito al Mercato

Guardando all'Urss. Realismo Socialista in Italia dal Mito al Mercato

€ 18,85 € 45,00 59%
Free

Codice: 332683033204672

Editore: Skira

Categoria: Cataloghi e monografie

Ean13: 9788857229508

Mantova, Fruttiere di Palazzo Te, 30 maggio - 4 ottobre 2015. A cura di Vanja Strukelj, Francesca Zanella, Ilaria Bignotti. Testo Italiano e Inglese. Milano, 2015; br., pp. 312, ill. col., cm 24x28. (Arte moderna. Cataloghi).

  AGGIUNGI AL CARRELLO

3 prodotti disponibili

  • Soggetti: Collezioni, Oreficeria (Argento, Gemme, Gioielli, Oro), Pittura, Saggi (Arte o Architettura)
  • Anno: 2015
  • Dimensioni: 24x28 cm
  • Spessore: 21 cm
  • Peso: 2 Kg

Un'originale analisi delle relazioni e degli scambi tra l'arte italiana del secondo dopoguerra e il Realismo socialista fiorito in URSS. Un'occasione unica per riflettere su affinità elettive e divergenze culturali e linguistiche attaverso un'ampia selezione di opere d'arte, documenti, video e fotografie, manifesti e libri, poco conosciuti. Il volume ci riconduce agli anni della frontale contrapposizione politica tra comunisti e democristiani, quelli di don Camillo e Peppone, agli anni in cui per metà degli italiani l'URSS era il mito, il paradiso della giustizia sociale e il demonio per l'altra metà. Erano gli anni in cui i maggiori intellettuali del paese (come Levi, Calvino, Moravia) compivano il loro pellegrinaggio laico a Mosca e, d'altro lato, lunghe code si formavano all'Ermitage per ammirare i dipinti di Renato Guttuso. Due gli ambiti scelti per indagare questa vicenda inedita e affascinante: da un lato l'iniziativa del Premio Suzzara, voluto da Dino Villani e dal sindaco comunista Tebe Mignoni con Cesare Zavattini e destinato, dal 1948 per quasi trent'anni, a far riflettere sul linguaggio realista e sul tema del lavoro (opere di Guttuso, Zigaina, Fabbri, Sughi). Dall'altro si propone di ricostruire l'immagine dell'URSS in Italia nel secondo dopoguerra, con uno sguardo particolare rivolto alla ricostruzione delle opere e degli artisti proposti nei Padiglioni sovietici alle Biennali veneziane nel 1934 e dal 1956 agli anni Settanta.

Potrebbero interessarti anche...
Attendi...