Arte e architettura

La Topografia Artistica di Giorgio Vasari. Appendice. Indice dei Luoghi delle Vite Vasariane

La Topografia Artistica di Giorgio Vasari. Appendice. Indice dei Luoghi delle Vite Vasariane

€ 35,00
Gratis

Codice: 315782295355880

Editore: CB Edizioni

Categoria: Saggistica d'Arte e Architettura

Ean13: 9788890578113

Atti del Seminario, Pisa, 25 - 26 giugno 2007. A cura di Antonino Caleca, Andrea Del Grosso e Margherita Melani. Poggio a Caiano, 2011; br., pp. 374, 5 tavv. b/n, cm 17x24.

  AGGIUNGI AL CARRELLO

Solo uno disponibile

  • Soggetti: Oreficeria (Argento, Gemme, Gioielli, Oro), Saggi (Arte o Architettura)
  • Anno: 2011
  • Dimensioni: 17x24 cm
  • Spessore: 24 cm
  • Peso: 1 Kg

Già in alcuni contesti è stato evidenziato il valore delle informazioni topografiche contenute nelle Vite di Giorgio Vasari ritenute, come nel caso di Arezzo, 'una vera e propria 'guida' della città (Mario Salmi,Arezzo nella prima e nella seconda edizione delle Vite, in Il Vasari, storiografo e artista, atti del Congresso internazionale nel IV centenario della morte, Firenze 1976, pp. 109-126, in particolare p. 109). In questi due volumi gli studenti della Scuola di Specializzazione in Storia dell'Arte Medievale e Moderna e della Scuola di Dottorato in Storia delle Arti Visive e dello Spettacolo dell'Università di Pisa (Dipartimento di Storia delle Arti), sotto la direzione del professor Antonino Caleca, hanno indagato l'intero testo delleVite vasariane con il chiaro scopo di pervenire ad una miglior lettura dei 'luoghi vasariani' utile a mettere in luce la struttura topografica delle Vite. Il primo volume raccoglie una serie di saggi in cui sono indagati i rapporti di Vasari con le diverse aree geografiche citate nelle Vite, siano esse italiane o estere, per evidenziare le conoscenze acquisite daVasari durante i suoi spostamenti in "tutta Italia" ma anche le informazioni raccolte in modo differente attraverso informatori, fonti orali o scritte. Il secondo volume, invece, è interamente dedicato ad una raccolta organizzata delle informazioni pubblicate nel testo vasariano. La strutturazione dei dati, ordinati per località, ha richiesto una prima distinzione tra edifici religiosi, contesti laici, opere distrutte e citazioni generiche senza però dimenticare le ricorrenze dedicate ad apparati effimeri, nonché a disegni e stampe. Per ogni informazione riportata da Vasari è indicata la numerazione di pagina originale delle due editio princeps (quindi della Torrentiniana edita nel 1550 e della Giuntina edita nel 1568), la collocazione ricordata nel testo oltre che l'attribuzione proposta dallo scrittore aretino. La 'tavola' panoramica dei 'luoghi vasariani' nasce come strumento di facile consultazione utile agli studiosi che, anche in vista delle prossime ricorrenze vasariane, sono impegnati nella lettura e interpretazione delle Vite, testo che ha influito in modo determinante sui successivi sviluppi degli studi storico-artistici.

Attendi...