Arte e architettura

Atlante del Parco Fluviale del Po Torinese. 15 Anni di Attività fra Luoghi, Piani e Buone Pratiche

Atlante del Parco Fluviale del Po Torinese. 15 Anni di Attività fra Luoghi, Piani e Buone Pratiche

€ 7,00 € 25,00 72%
€ 4,00

Codice: 299831074068265

Editore: Alinea Editrice

Categoria: Animali - Natura

Ean13: 9788881259915

A cura di Ostellino I. Firenze, 2005; br., pp. 168, cm 23x28. (Architettura del Paesaggio. Nuova Serie. 26).

  AGGIUNGI AL CARRELLO

6 prodotti disponibili

  • Soggetti: Arte del Legno (Cornice, Intaglio, Mobili..), Parchi, Giardini e Ambiente
  • Anno: 2005
  • Dimensioni: 23x28 cm
  • Spessore: 12 cm
  • Peso: 1 Kg

Sommario : Presentazioni di M. Bresso - Presidente della Regione Piemonte; N. De Ruggiero - Assessore Regionale del Piemonte all'Ambiente, Parchi e Aree Protette; E. Soave - Presidente del Parco Fluviale del Po Torinese; PARTE PRIMA. Il Parco: storia, esperienza e innovazione: La storia del Parco fluviale del Po di E. De Biaggi - Territorio e fiume dal Progetto Po al Piano d'Area di R. Gambino - L'efficacia del Piano d'Area di C. Socco - Il Parco fluviale del Po torinese: ruolo istituzionale e modello di gestione di E. Soave - PARTE SECONDA. Il fiume e il suo territorio: i luoghi del Parco fluviale del Po torinese di I. Ostellino/A. Cavaliere: Ambito A. La pianura carmagnolese: agricoltura e cave lungo il Po - Ambito B. Il Sangone: il fiume di pietre - Ambito C. Il Po in città. Fra natura e architettura: Le Vallere, i Murazzi, il Meisino - Ambito D. La Stura di Lanzo: l'aggressione al fiume - Ambito E. Il Po fuori porta: da San Mauro alla Piana di San Raffaele - Ambito F. Acque di Po fra Chivasso e Verrua Savoia: canali e confluenze - Ambito G. Un "torrente" in Po: la Dora Baltea - PARTE TERZA. Le tematiche: Rivedendo "1984: un progetto per il Po", con alcune annotazioni di M. Maffioli - Il PTO del Po: un bilancio di M. Olivier - La biodiversità del Sistema Po di G. Boano - Il rischio idrogeologico e gli interventi di difesa idraulica: lo stato dell'arte a 16 anni dalla Legge 183 di V. Anselmo - Il Parco e le attività estrattive: l'applicazione del Piano d'Area di L. Vigliero - Il Parco e le attività estrattive: i caratteri di un nuovo paesaggio di P. Castelnovi - I fiumi torinesi per un Archivio di paesaggi fluviali L. Sasso - Agricoltura e fasce fluviali: quali progetti per una nuova alleanza? Di G. Quaglio - Il Parco del Torrente Stura: un sogno realizzabile nei prossimi dieci anni di E. Demagistris e P.Odone -Sviluppo locale e riqualificazione ambientale: il caso Sangone di B. Fontolan - Ma c'è ancora acqua nei nostri fiumi? di G. Perosino - Tutela ambientale e tutela giudiziaria nell'esperienza del Parco del Po torinese di V. Enrichens - Il Parco fluviale del Po torinese: una nuova risorsa di fruizione da promuovere, un patrimonio territoriale palestra per l'educazione ambientale di I. Ostellino - Quale forma di gestione del territorio? di R. Damilano - Le azioni per la riqualificazione di I. Ostellino - Città, nature e parchi: una nuova frontiera per l'Arte contemporanea di I. Ostellino - Progettare la qualità: un manuale e un video per il Parco di Liliana Bazzanella, Massimo Crotti, Antonio De Rossi, Elena Masala - Un futuro per un parco fluviale di E. Soave e I. Ostellino - Indice delle figure L'Atlante del Parco fluviale del Po torinese - 15 anni di attività fra luoghi, piani e buone pratiche si inserisce nell'ambito di una serie di iniziative organizzate dal Parco per sancire questi primi quindici anni di attività: un convegno (tenutosi nel giugno 2005); una Mostra fotografica "Fotografia di un Parco" - momento di raccolta anche di altre forme di espressione dell'immagine del fiume (da quelle della navigazione virtuale a quelle dell'arte contemporanea) - che segna anche la nascita dell'Archivio del Parco del Po Torinese (APPoTo); ed un sito web di documentazione, anche iconografica, sul territorio del Parco del Po (www.immaginailpo.it). A quindici anni dall'istituzione dell'Ente di gestione del Parco Fluviale del Po Torinese, il volume propone un primo bilancio dell'attività svolta: l'esperienza di un soggetto ancora "giovane" che, tuttavia, per la sua posizione, le sue dimensioni e per le risorse chiamato a tutelare, ha affrontato un impegno gestionale notevole e fortemente diversificato. Il Sistema delle aree protette della fascia fluviale del Po - tratto torinese, come è identificato dalla Regione Piemonte questo tratto di salvaguardia del Po, a sottolinearne la sua articolata composizione, è "raccontato" attraverso la descrizione dei suoi paesaggi tipici, dei principali progetti di riqualificazione e di miglioramento della fruizione che l'Ente ha varato e delle trasformazioni che ne hanno interessato l'area protetta e che lo hanno chiamato in causa quale principale soggetto di riferimento e di indirizzo progettuale. Una realtà ambientale, mosaico di luoghi e di paesaggi, che si è scelto di raccontare attraverso un ricco repertorio di immagini del suo territorio. La parte conclusiva del volume, infine, approfondisce i principali temi gestionali con cui l'Ente si confronta quotidianamente, quali la tutela della biodiversità, l'agricoltura, il rischio idrogeologico, la gestione delle attività estrattive e l'educazione ambientale. Ippolito Ostellino, nato a Torino nel 1959, laureato in Scienze naturali all'Università di Torino. Direttore dell'Ente di gestione del Parco fluviale regionale del Po tratto torinese dopo aver ricoperto per 7 anni il ruolo di Direttore dell'Ente di gestione dei Parchi e delle Riserve naturali del cuneese. Ha svolto attività di carattere scientifico in diversi campi multidisciplinari, dalla glaciologia, alla paleontologia, alle scienze botaniche, etologiche e museologiche. Autore di guide sul Po e sui Giardini botanici del Piemonte è referente della Regione Piemonte per la gestione della legge regionale sulla tutela delle aree botaniche, componente del gruppo di lavoro del progetto regionale Corona Verde e autore di progetti in materia di tutela del territorio.

Potrebbero interessarti anche...
Attendi...